News
NEWS
Eventi
"Benvenuti a casa vostra!"
Questo il clima che ha accolto i partecipanti alla terza edizione del Sirona Users Meeting
Un successo annunciato quello dell’ormai tradizionale appuntamento con il Sirona Users Meeting. Ospitato anche quest’anno presso il Palazzo della Gran Guardia di Verona, l’evento ha confermato ancora una volta il crescente interesse verso le tecnologie digitali.

In tre giorni dal ritmo coinvolgente, sono stati tanti i relatori che, insieme ai quasi 400 partecipanti, hanno approfondito i vantaggi che possono derivare dall’ottimizzazione dei protocolli operativi grazie all’integrazione delle moderne tecnologie e all’impulso che queste possono dare alla comunicazione verso il paziente. La conduzione attenta e dinamica da parte di Sonia Zanconato, responsabile della Sirona Digital Academy, e di Franco Capelli, direttore marketing, ha permesso il perfetto svolgimento dell’intenso programma.

Nel dare il via ai lavori congressuali, Thomas Scherer, Vice President Sales Europe and Canada di Sirona, ha sottolineato come la volontà di Sirona sia quella di “aiutare i dentisti - ma soprattutto i loro pazienti - con prodotti in grado di comunicare tra loro, per facilitare il lavoro del professionista e il coinvolgimento del paziente nel piano di trattamento”.
E questo è stato proprio l’argomento al centro della prima sessione dedicata a coloro che ancora non sono utilizzatori dei sistemi Sirona. Attraverso la presentazione di un caso reale - il “Caso Mirella”- i dottori Mauro Fazioni e Giacomo Zanotti hanno illustrato come l’utilizzo degli strumenti del “Virtual Patient”, dalla diagnosi 3D all’implantologia guidata con mascherine chirurgiche CEREC, sia possibile coinvolgere il paziente nell’approccio diagnostico e nel piano terapeutico, al fine di renderlo più consapevole e motivato.
L’intervento dell’odt. Massimiliano Pisa ha permesso alla platea di comprendere l’importanza dell’impatto delle nuove tecnologie sulle procedure di laboratorio e sul miglioramento della comunicazione con lo studio.

Con il titolo “Digital Dentistry e…”, la giornata di venerdì ha visto il susseguirsi di relazioni volte a esplicitare come l’adozione delle tecnologie digitali possa e debba interessare ogni disciplina odontoiatrica per rendere sempre più predicibile il risultato del trattamento. Con la partecipazione dell’odt. Andrea Sartor in qualità di facilitatore, si è parlato di protocolli operativi per i trattamenti restaurativi chairside (Cesare Robello), delle potenzialità della diagnostica generale 3D in chirurgia (Alfonso Baruffaldi, Andrea Baruffaldi, con il contributo in video di Tiziano Testori) e del suo razionale nella diagnosi e nel trattamento endodontico (Roberto Fornara).
Partendo dall’esperienza di lavoro chairside, i successivi interventi si sono incentrati sull’utilizzo del CAD CAM nella didattica avanzata utilizzata presso l’istituto Stomatologico Italiano di Milano (Cristian Coraini, Tommaso Mascarello), sui consigli e suggerimenti per la risoluzione dei diversi casi clinici che il professionista si trova ad affrontare nella pratica quotidiana (Giuseppe Radaelli, Carlo Sambri) e sulle indicazioni per una corretta scelta dei materiali fresabili (Carlo Monaco, Alba Kellezi, Gabriele Gambi, dell’Università di Bologna).

Sono poi state approfondite le applicazioni delle tecnologie digitali in chirurgia guidata (Carmela Sorce, Emilio Margutti), protesi (Giuseppe Iaria, Matteo Iaria), cefalometria 3D (Giovanna Perrotti, Massimiliano Politi) e in laboratorio (Davide Dainese).
Per dare voce al paziente e alle sue esigenze, a conclusione della giornata sono entrati in scena Raul Cremona e il duo Marta&Gianluca di Zelig. L’umorismo e l’ironia hanno fanno da sfondo a un messaggio quanto mai importante: l’adozione delle moderne tecnologie richiede un cambiamento anche nell’approccio comunicativo per rispondere in modo efficace al bisogno di coinvolgimento da parte del paziente.
All’insegna della convivialità e dell’intrattenimento, la serata di venerdì è stata animata da una grande festa al Winter Garden Crowne Plaza Verona, con la suggestiva esibizione dell’acrobat e performer Ada Ossola e l’esilarante spettacolo di cabaret e magia del frizzante e coinvolgente Raul Cremona.
L’apertura dei lavori della giornata conclusiva è stata affidata all’AD di Sirona Italia Davide Fazioni che nel suo intervento ha voluto sottolineare come, seppur nell’immaginario collettivo la tecnologia sia legata al concetto di complessità, l’obiettivo di Sirona sia quello di scindere questo binomio, proponendo strumenti facili da utilizzare e integrabili tra loro, con la consapevolezza che nel fare ciò “non siamo soli. C’è una comunità Sirona: qui in sala e fuori di qui con 10.000 utilizzatori di tecnologia Sirona”.

Gli ulteriori campi di applicazione delle tecnologie digitali sono stati affrontati nelle relazioni del sabato, con i temi legati alla conservativa (Franco Brenna, Lidia Tordiglione), protesi (Marco Cossu) e restauri one session (Roberto Spreafico). I lavori si sono conclusi con la dimostrazione dell’approccio al paziente virtuale in protesi e implantoprotesi (Mauro Fazioni, Giacomo Zanotti).
Tra i momenti più significativi dell’evento, vi è stata la consegna della borsa di studio del valore di 10.000 euro all’Università di Bologna per la ricerca nell’ambito delle tecnologie digitali. Come sottolineato da Franco Capelli, il progetto che vede l’inserimento di un sistema CEREC in una delle principali Università italiane è certamente ambizioso e punta “ad avere in futuro sempre più studenti che possano acquisire una maggiore consapevolezza delle nuove tecnologie, per una loro adozione più semplice e immediata nella loro professione”. Anche la formula che ha visto salire sul palco relatori senior affiancati da relatori junior rientra nella volontà di permettere alle nuove generazioni di avvalersi quanto prima di quegli strumenti che possono facilitare l’instaurarsi di un’alleanza terapeutica con il paziente e offrire predicibilità e sostenibilità.
Anche quest’anno, le promettenti qualità dei molti relatori appartenenti alla Sirona Digital Academy conferma come l’impegno di Sirona nella formazione degli utilizzatori delle proprie tecnologie sia anche di stimolo per la produzione di documentazione di casi clinici basati su protocolli innovativi.

La presenza di un’area espositiva dedicata agli sponsor e ai distributori Sirona ha permesso ai partecipanti di approfondire anche alcune novità merceologiche ed editoriali.

Appuntamento al prossimo SIRONA Users Meeting 13-15 Novembre 2014 - Gran Guardia di Verona

www.sirona.it
Guarda il video


Didascalie
Foto 1 - Sala
Foto 2- Sonia Zanconato e Franco Capelli danno il benvenuto ai partecipanti
Foto 3 - Thomas Scherer e Davide Fazioni
Foto 4- La consegna della borsa di studio
Foto 5 - Raul Cremona dĂ  voce alle aspettative del paziente



  Offro
  Cerco
 
i nostri siti
BeC - Servizi e Comunicazione
DENTALWEB
MARKETHINKS
ASSOCIAZIONI
ODOWEB
ILMIOPAZIENTE